Home > BLOG > CURIOSITA' > La sfida a Facebook – Google Buzz

La sfida a Facebook – Google Buzz

Google rinnova la sfida a Facebook lanciando Buzz. Come si legge nel benvenuto Buzz è un nuovo modo di condividere aggiornamenti, foto, video e altro, dando vita a conversazioni su ciò che vuoi.

Ovviamente avere un account Gmail è condizione sine qua non!

Continuando nella mini presentazione che viene fatta possiamo leggervi che I tuoi elementi condivisi di Google Reader, gli album pubblici di Picasa e i messaggi di stato di Google Chat saranno visualizzati automaticamente come post in Buzz.

Con la nuova voce sotto a Posta in arrivo accederemo immediatamente a Buzz. Dopo le prima informazioni veniamo invitati nel settare le impostazioni per la privacy, dove potremo scegliere cosa condividere e con chi.

Le prime impostazioni riguardano Youtube, Google Reader, Flickr, Picasa, Blogspot e Twitter. Come dire video, news, foto e social network. Tutto.

Per ogni sito si può impostare una condivisione Pubblica (follower e sul  profilo Google) o Privata (concedendo la lettura ai gruppi già creati da noi stessi su Gmail).

Il passaggio successivo chiede di impostare il profilo Gmail con Nome e Foto, dopodichè saremo catapultati nuovamente alla schermata iniziale, dove potremo cominciare a buzzare!

Come possiamo notare nell’immagine l’utilizzo è molto immediato: ogni post potrà avere impostazioni a sè stanti sulla privacy, potremo infatti decidere per ogni singolo post chi può vederlo. Inoltre sempre nella schermata principale sarà sempre possibile aggiungere nuovi contatti da seguire.

Ogni singolo stato, in perfetto stile facebook, potrà essere commentato e/o approvato con un bel Mi Piace.

Buzz è presente anche per piattaforma mobile con una stretta connessione con Google Maps, così da poter sfruttare anche il geo-tag, guardando i Buzz intorno a te.

Google ha anche rilasciato due video che spiegano le potenzialità di Buzz,anche per i dispositivi mobili.

Gmail quindi diventa molto più “social”, integrando funzioni che erano di Google Wave.

Senza uscire dalla casella di posta si sarà aggiornati su tutto ciò che più ci interessa e ci è vicino. Riuscirà Google a fare reale concorrenza a Facebook?

  • A che si domanda se Google Buzz sia nato per sfidare e soppiantare l’onnipresente Facebook, viene da subito in mente che Google Buzz è nato per soddisfare una nicchia che al momento il mercato ancora non ha raggiunto.
    Bradley Horowitz, Vice Presidente della gestione prodotti di Google, ha smentito infatti la cosa, dichiarando che Google Buzz non sarà una minaccia né per Facebook né per Twitter.
    Horowitz ha inoltre dichiarato che sono contenti di quante persone abbiano deciso di usare Buzz fin dal momento del suo lancio.Si parla di decine di milioni di persone, oltre a 9 milioni di post e commenti: 200 sono i post al minuto inviati dai cellulari.