Home > BLOG > CURIOSITA' > iPhone 4 e i problemi di ricezione – Apple al contrattacco

iPhone 4 e i problemi di ricezione – Apple al contrattacco

Mentre i mancini hanno i loro problemi con i loro iPhone 4 e stanno cominciando ad uscire fantasiose risoluzioni al problema, Apple annuncia che il difetto non è fisico, ma software.

La casa di Cupertino assicura infatti che le antenne integrate nelle scocche non rappresentino un problema, ma che bensì ci sia un problema software che inganna l’utente. Secondo Apple infatti in zone dove la ricezione è scarsa sul dispaly vengono lo stesso mostrate più tacche del normale. Questo afferma Apple in un comunicato stampa-

Dopo alcune indagini, siamo stati sbalorditi dallo scoprire che la formula che usiamo per calcolare le barre che segnalano la potenza del segnale da visualizzare è completamente sbagliata.

Apple comunica quindi che vi sarà un aggiornamento software che risolverà il problema, aggiornamento che terrà in considerazione le direttive di AT&T, l’operatore di telefonia americano, per il calcolo delle tacche da visualizzare riguardo il campo di ricezione.

Per risolvere questo problema, stiamo adottando la formula che AT&T ha recentemente raccomandato per calcolare il numero di tacche da visualizzare per una data forza del segnale. […] Rilasceremo un aggiornamento gratuito del software in poche settimane che incorpora la formula corretta. Poiché questo errore è presente dal modello originale di iPhone, questo aggiornamento software sarà disponibile anche per l’iPhone 3GS e iPhone 3G.

L’aggiornamento sarà quindi disponibile anche per iPhone 3G e 3GS, poichè il problema è proprio del software. Ma come mai i mancini non hanno avuto tutti questi problemi precedentemente? :)

Il comunicato si conclude con un melanconico

Ci auguriamo che amiate iPhone 4 tanto quanto noi.

Che dire se non … PEACE&LOVE!

Nel frattempo se non riuscite proprio a chiamare a causa della ricezione provate ad usare questa App che dovrebbe migliorare la ricezione: iHand.

C'è un App per qualsiasi cosa!

Comunicato stampa Apple

Termini di ricerca frequenti: