Home > BLOG > VARIE > Informaniaci si scusa con i suoi lettori

Informaniaci si scusa con i suoi lettori

Salve lettori,

nella giornata di ieri abbiamo subito un attacco non ben precisato verso il nostro sito.

Sono stati inseriti malware all’interno di alcuni nostri file che avrebbero potuto danneggiare i vostri computer. Prontamente, su segnalazione di  Google, siamo riusciti a eliminare i malware e a ripristinare i nostri backup.

Ci scusiamo per il disagio a voi arrecato.

Colgo qui l’occasione per ringraziare gli addetti di Google che, in circa 12 ore, hanno provveduto a ricontrollare il nostro sito e  badwarebusters.org che ci ha aiutato nell’individuare i file corrotti. Fortunatamente non dovremmo aver subito danni nell’indicizzazione dei nostri articoli.

Ringrazio anche tutti i nostri lettori che, anche in una giornata così difficile, hanno continuato a seguirci facendoci superare le 10000 visualizzazioni.

Lo Staff di Informaniaci.

  • Bald

    Ciao, potresti dirmi come hai risolto? Anche dei miei amici hanno il tuo stesso problema…
    Grazie per eventuali risposte.

  • Ciao Bald,
    come ho scritto nell’articolo, puoi registrarti su badwarebusters.org e chiedere aiuto.
    Inoltre ti segnalo questi due siti per effettuare una scansione malware del dominio.
    http://www.unmaskparasites.com/
    http://wam.dasient.com/wam/

  • Bald

    Sei stato davvero molto gentile;)
    Grazie di tutto…

  • arenulo

    Ciao, potresti soiegare meglio questa frase:
    “Prontamente, su segnalazione di Google, siamo riusciti a eliminare i malware e a ripristinare i nostri backup.”?

    Non capisco come google centri con il malware.

    grazie, ciao.

  • Ciao arenulo,
    Google da buon padre controlla tutti i suoi siti figli prima di inserirli nell’indice. Se il bot trova dei malware, viene inviata una email al proprietario del sito per avvisarlo e intanto il sito entra nella black list e cancellato dall’indice. Il proprietario dopo aver risolto i problemi può chiedere una revisione del proprio sito per uscire dalla black list e rientrare nell’indice.
    Spero di essere stato più preciso

  • @Bald the nada

  • arenulo

    @publicEnemy

    Ah grazie. Non sapevo. Ma tu la tua email a google l’hai data quando?

    Scusa le domande. Non ho un sito ma la cosa mi incuriosisce.
    Se loro non avessero la tua email ti cancellerebbero dall’indice senza che tu lo sapessi!

    Ciao.

  • Google invia un email agli indirizzi di posta più probabili come info,abuse,support,admin ecc tutte logicamente @tuosito.xxx

  • arenulo

    Ah, credevo che il tuo indirizzo l’avessi dato a google quando hai segnalato il sito da indicizzare.
    Comunque, in questa maniera il 90 per cento del malware dovrebbe essere stato spazzato via…